Salta la navigazione e vai direttamente ai contenuti Vai al menu principale Vai al menu secondario

Boarini Floricultura

Boarini floricoltura HomePage > Notizie > Comunicati ed Eventi > Garden punto di incontro

Garden punto di incontro

Un'anima contro la crisi
Mettere l'uomo al centro delle propria attività
Sandrini: il successo sta nell'avere equilibrio

 

VOGHIERA – Domenica 21 novembre nella sede di Floricoltura Boarini, si è svolto un convegno  dedicato al mondo dei Garden Center. Presenti, oltre al relatore Severino Sandrini di Mc Sinergie esperto del settore, Michele Boarini organizzatore dell'evento, i titolari di numerose aziende delle province di Ferrara, Modena, Bologna, Ravenna e Vicenza, il sindaco di Voghiera Claudio Fioresi e il tecnico Emanuele Coletti.
“Quest'anno abbiamo pensato a qualcosa di diverso - ha esordito Boarini facendo gli onori di casa  - da oggi daremo inizio ad una serie di eventi ed iniziative specifiche con l'intento di professionalizzare il settore, le esigenze del fiorista e dell'ambulante non sono di certo quello dei gardenisti, è dunque importante soddisfare le singole categorie”.

Severino Sandrini ha puntualizzato che il settore di provenienza degli addetti dei garden center è molto ampio, la stragrande maggioranza arrivano dalla floricoltura o sono vivaisti, giardinieri, fiorai, ambulanti; oppure provengono dai consorzi agrari, aziende agricole, ferramenta e fruttivendoli. Il garden è tutto ciò che ruota intorno al mondo del verde, della casa e del tempo liberoun punto d'incontro di belle persone”. I settori principali comprendono piante da interno e stagionali ma anche piante da orto e da esterno. Numerosi i reparti che si possono allestire all'interno di un garden: cura delle piante e nutrizione, attrezzature, settore motor, protezione delle piante, terricci e vasi, aromi, decor casa, arredo giardino, animaleria che attrae clienti nei periodi di meno lavoro. Bricolage, casalinghi e abbigliamento esauriscono l'offerta.
“Il successo sta nell'avere equilibrio – ha sottolineato Sandrini – questo è il garden moderno”, l'importante che ogni cosa venga fatta seriamente e con professionalità. Numerosi gli eventi che  possono essere organizzati all'interno dei garden oltre agli eventi tradizionali, natale, S. Valentino, la festa delle rose e delle piante mediterranee. Interessanti ed innovativi i percorsi e le fattorie didattiche dedicati alle scuole, in molti casi arricchite da un museo o da aree ristoro. 
Di fondamentale importanza per il successo di un garden sono accessi stradali e parcheggi, utili anche parchi e giardini ma molteplici sono i fattori: posizione, struttura elegante e funzionale, prodotti giusti e ben esposti, organizzazione, strumenti moderni di gestione. L'importante è “mettere l'uomo al centro delle propria attività, dunque avere un'anima”. Visto che non esiste attività senza la figura del cliente è buona regola “trattare gli altri come vorresti essere trattato tu”. Fondamentale inoltre un buon clima interno tra titolari e dipendenti. Per ciò che riguarda le problematiche relative alla concorrenzialità della grande distribuzione, l'esperto ha sottolineato che la professionalità dei garden è superiore ma è necessario utilizzare armi giuste per attrarre il cliente; ci sono attività che hanno registrato quest'anno un incremento. “Ognuno ha i clienti che si merita – ha sottolineato Sandrini – e questo vale anche per i dipendenti”.
Emanuele Coletti, tecnico esperto del settore, ha spiegato che esistono agevolazioni comunitarie. “Ci vuole alla base un progetto più che i soldi. L'idea è determinante non bisogna costruire una impresa attorno ai finanziamenti, bensì farsi finanziare l'idea. Bisogna agire all'interno delle regole”. L'amministrazione del comune di Voghiera, il maggiore della provincia di Ferrara per concentrazione florovivaistica, si è attivata più di tutti a livello politico, affinché al settore fossero destinati i fondi dei piani di sviluppo rurale.
“Dal Psr con la provincia di Ferrara - ha sottolineato il sindaco di Voghiera Claudio Fioresi - si è aperto un canale importante. Se ci sono idee e progetti bisogna segnalarli alle amministrazioni. Le tematiche non sono conosciute, bisogna sensibilizzare il mondo della pubblica amministrazione, regione e provincia artefici dei finanziamenti”. 
“Sarebbe importante – ha aggiunto Coletti – incidere come associazione alla stesura dei regolamenti”.

Rassegna stampa
23 novembre 
21 novembre

Boarini Floricultura

Boarini Floricoltura
Via Abramo Lincoln 15
Montesanto loc. Containa, 44019 Voghiera (FE), Italy

P. IVA: 01038030381
0532 329 505

info@boarini.net

Powered with Priscilla CMS by PJ | design and development - WebDesign XHTML/CSS by Petraplatz - Accesso redazione - Accesso webmail - Privacy e cookie policy